Oli essenziali: precauzioni d’uso

L’aromaterapia è un metodo di cura dolce e potente allo stesso tempo, spesso viene associata ad alcune pratiche olistiche come la mesoterapia, per usarla al meglio è necessario conoscere alcune precauzioni fondamentali:

  • in genere gli oli essenziali non vanno utilizzati puri (anche se ce ne sono di molto delicati che sovvertono questa regola), tra quelli più famosi vanno usati al massimo ad una concentrazione dello 0,5% (cioè 0,5 ml di OE in 10 ml di carrier): cannella, chiodi di garofano, santoreggia, origano, noce moscata, timo, eucalipto, abete.

 

  • gli oli essenziali vanno usati per via orale solo dietro consiglio e supervisione di un aromateraterapeuta esperto.

 

  • qualsiasi terapia (sia esterna che interna) deve essere effettuata solo con OE di comprovata purezza e qualità, è necessario fare molta attenzione quando si acquistano oli essenziali ed oli vettore

 

Seguimi anche su Facebook:
  • è buona norma evitare l’esposizione al sole dopo l’applicazione di oli essenziali sulla pelle per evitare possibili effetti indesiderati.

 

  • evitare accuratamente il contatto con gli occhi. In caso di contatto accidentale pulire immediatamente con olio vegetale (va benissimo l’olio extravergine d’oliva) ed evitare l’acqua.

 

  • prima dell’uso di nuovi OE è sempre bene effettuare la "prova di tolleranza", in particolare con bambini, anziani, donne in gravidanza e individui allergici ed in tutti questi casi usare solo OE sicuri e/o a bassissime concentrazioni.

 

  • conservare gli oli essenziali nel mobiletto dei medicinali, lontano dai bambini e dagli animali domestici, lontano da luce e fonti di calore. Alcuni OE (soprattutto quelli di agrumi) andrebbero conservati in frigo in bottiglie scure.

 

  • alcuni oli essenziali sono controindicati in caso di ipertensione, in particolare: timo, rosmarino, issopo e salvia sclarea.

 

  • l’uso degli oli essenziali nell’età pediatrica va valutato attentamente ed in genere viene evitato in bimbi molto piccoli (fino ai 12 mesi).

 

  • alterazioni della funzionalità epatica e renale sono una controindicazione pressochè assoluta all’assunzione di OE per via orale, fate sempre presenti questi problemi al vostro aromaterapeuta.

 

  • durante le terapie a base di oli essenziali è importante bere molta acqua.

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Aromaterapia professionale » Blog Archive » Oli davvero essenziali: tea tree
  2. Oli davvero essenziali: lavanda | Aromaterapia professionale

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading Facebook Comments ...

Warning: require_once(/home/for4blog/subdomains/aromaterapia/wp-content/plugins/gplus-comments/includes/templates/partials/.php): failed to open stream: No such file or directory in /home/for4blog/subdomains/aromaterapia/wp-content/plugins/gplus-comments/includes/templates/container.php on line 103

Fatal error: require_once(): Failed opening required '/home/for4blog/subdomains/aromaterapia/wp-content/plugins/gplus-comments/includes/templates/partials/.php' (include_path='.:/opt/cpanel/ea-php56/root/usr/share/pear') in /home/for4blog/subdomains/aromaterapia/wp-content/plugins/gplus-comments/includes/templates/container.php on line 103